Advertisements

Ristoranti economici di Chef famosi: lusso e semplicità

Ristoranti economici di Chef famosi
Advertisements

Per molti mangiare in un ristorante stellato può sembrare un sogno.

Advertisements

Esistono però molti ristoranti economici di Chef famosi. Delle alternative economiche, rispetto ai ristoranti stellati, dove spesso il conto finale sfiora i duecento euro.

Ristoranti economici di Chef famosi

Di fatti, molti grandi Chef stellati hanno aperto bistrot e trattorie che propongono una cucina di alta qualità a prezzi accessibili a tutti. In questo modo, è possibile vivere e assaporare l’esperienza culinaria dei grandi Chef, senza dover necessariamente spendere molto. Esistono molti ristoranti low cost di Chef noti.

ristoranti economici di chef famosi

I bistrot di A. Cannavacciuolo

Lo Chef Antonino Cannavacciuolo è uno dei grandi chef della realtà gastronomica italiana. Lo Chef è il proprietario e titolare del popolare ristorante 2 stelle Villa Crespi. Oltre a questo, ha aperto due eleganti ma economici ed accessibili a tutti, bistrot a Novara e Torino.

Nei posti sopracitati, è possibile gustare una cucina che unisce con inventiva la tradizione del sud e del nord Italia. Il primo bistrot (che ha anche una zona bar per colazioni, pranzi veloci e aperitivi) offre due menù degustazione (65 e 80 euro), il secondo uno da 75. I menù alla carta hanno dei prezzi che variano dai 20 ai 30 euro circa.

ristoranti economici di chef famosi

Carlo e Camilla in segheria di C. Cracco

Carlo e Camilla in segheria è un altro esempio di ristorante low cost di uno Chef molto noto, Carlo Cracco. La gestione della cucina, però, è stata affidata direttamente dal famoso Chef al giovane Chef napoletano L. Pedata. Si tratta di un ristorante e cocktail bar a Milano (via Giuseppe Meda 24). Una location perfetta dove festeggiare eventi speciali e gustare ottime e gustose pietanze.

Nel menù si trovano piatti che si rifanno alla tradizione gastronomica italiana, utilizzando ingredienti freschi e di prima qualità. Rielaborati in chiave moderna, con ingredienti e abbinamenti del tutto originali. L’offerta è stagionale, con alternative di carne, pesce e vegetariane. Per quanto riguarda i prezzi, il menù degustazione di 5 portate (esclusi vini e bevande) ha un costo di 70 euro. Mentre i cocktail hanno dei prezzi che variano dai 10 ai 12 euro.

ristoranti economici di chef famosi

Bistrot Fourghetti di B. Barbieri

Il bistrot Fourghetti è stato aperto nel 2016 a Bologna, dallo Chef italiano con più stelle Michelin, lo Chef Bruno Barbieri. Considerando la fama dello Chef, i prezzi dei suoi menù sono nella media.

Il menù con tre portate e un petit dessert scelto dallo chef stesso, ha un costo di 65 euro e con l’aggiunta di 35 euro si può fare un abbinamento di vini classici (50 euro, invece, se si tratta di vini pregiati). Per quanto riguarda gli antipasti, i prezzi variano dai 12 euro della Tazza di Salumi, con crescentine fritte e squacquerone ai 25 euro dell’uovo al tartufo. I primi piatti, invece, hanno un costo che va dai 14 ai 18 euro.

Tra i primi piatti troviamo delle zuppe particolari, come la minestra di piselli e patate con quenelle di formaggio di yogurt al costo di 14 euro e il riso allo zafferano tostato con insalata di costine di maiale, con un costo di 16 euro. I secondi piatti, invece, hanno dei prezzi che variano dai 20 ai 24 euro. Infine, per quanto riguarda dolci, come la panna cotta o il cremoso al cioccolato, costano dai 14 ai 16 euro.

ristoranti economici di chef famosi

La Piola di E. Crippa

La Piola del tre stelle Michelin Enrico Crippa è una rivisitazione della classica trattoria piemontese con piatti tradizionali e prezzi alla mano, accessibili a tutti, in Piazza Duomo a Milano. Si spende intorno ai 40/50 euro scegliendo alla carta, le degustazioni costano 60 euro (tre portate) e 80 (quattro portate), entrambe con vino.

Nello specifico: un antipasto misto ha un costo di 14 euro; la selezione di salumi (pancetta, salame cotto, coppa e lardo) costa 11 euro. Molto buona è quella di formaggi caprini (14 €, 6 pezzi) freschi, in mix di erbe e fiori, in cenere e bra duro.

Per quanto riguarda i primi piatti, degli esempi sono i tajarin al ragù di salsiccia o gli gnocchi al burro, arneis e formaggio: entrambi al costo di 13 euro. Infine, i dolci, come il gianduiotto con salsa ai frutti rossi o la torta di nocciole con zabaione, hanno un prezzo di 6,50 euro.

ristoranti economici di chef famosi

Franceschetta58 di M. Bottura

A pochi passi dal centro storico di Modena, il ristorante occupa gli spazi di una ex officina rimodernata e allestita con un mix di piatti vintage. Il nome fa un chiaro riferimento all’Osteria Francescana dello chef Massimo Bottura, ristorante tre stelle.

Franceschetta58 offre una cucina regionale moderna in varie soluzioni: menù alla carta con prezzi dai 9 euro degli antipasti ai 16 dei secondi, due menù degustazione (uno da 48 e uno da 65) e un menù per pranzo da 25 euro con due portate e il dolce.

ristoranti economici di chef famosi

Advertisements

Potrebbe interessarti anche